Abbiamo a la tua privacy.
In relazione all'informativa fornitami esprimo il mio consenso all'invio via e-mail della newsletter periodica relativa all'attività istituzionale, congressuale e commerciale di Fieracavalli.

10 NOV 2019

Jumping Verona 2019

Gold 121x121: un anno dopo, è ancora Papalini

Un anno dopo, è ancora Chiara Papalini (Anker, pen. 0/0, 46”28) ad aggiudicarsi la finale Gold presented by SCUDERIA 1918 (C135 a due manche) della 121x121, evento inserito nel programma di Jumping Verona. Soltanto la 26enne marchigiana ha replicato nella seconda manche il percorso netto realizzato nella prima. Al posto d’onore s’è classifica Massimo Tonali (Divoli, 1/0, 53”49), terza l’altra amazzone Martina Simoni (Winn Winn, 4/0, 42”85).

Dario Luigi Agosta (Viskann di Sabuci, 0/4, 45”25) e Renato Agosta (Eerste, 0/8, 51”10) hanno invece compromesso ogni chance con gli errori commessi nella seconda manche, dopo aver chiuso rispettivamente al comando e in seconda posizione in quella di apertura.

«Monto a cavallo da quando avevo undici anni - si racconta Chiara Papalini - con il mio istruttore Andrea Agostini. Onestamente non pensavo che sarei riuscita a bissare con Anker il successo dell’anno scorso e invece ce l’ho fatta. Monto per passione: di giorno lavoro, nell’azienda di famiglia, una multiservizi in cui sono responsabile del management, e la sera mi alleno. Voglio continuare con le gare, perché i cavalli, ripeto, sono la mia passione. Però il mio futuro è a Rosciano nella Papalini spa... Anker? È un fenomeno!».

 

 

Ph. Jumping Verona / S. Grasso

previous

CLASS N. 6 - EQUILINE

next

BRASH, UN GRAN PREMIO ALL'ULTIMO RESPIRO

 

Articoli correlati

 
FEI Longines
Volkswagen
Radio MonteCarlo
FEI TV Sky Sport
Porrini Carraro
KASK